bullybuster

BullyBuster: l’app “acchiappabulli”

L’Università di Cagliari, in collaborazione con quelle di Bari, Foggia e con la “Federico II° di Napoli, hanno ideato il progetto che segnala atti di violenza. Il team guidato da Gian Luca Marcialis ha pensato a utilizzare l’intelligenza artificiale per segnalare atti di violenza nei vari luoghi, a scuola e per strada. L’acchiappa bulli è frutto di un’iniziativa finanziata con un milione di euro dal Miur e collabora con la Polizia Postale.
L’app prevede una mappa su cui segnalare in tempo reale episodi di bullismo e richiedere un intervento e la Polizia Postale collaborerà nei casi di cyberbullismo.
Poi, le equipe di psicologi valuteranno le azioni da intraprendere.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con un amico

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *