COME APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI E AVERE SUCCESSO


Daniel de Mari

Daniel de Mari

Ciao, sono Daniel de Mari, imprenditore ed investitore immobiliare. Fondo un'azienda, la rendo autonoma, fondo  la prossima. Ho creato questo blog per parlare della mia grande passione (ed ossessione): fare impresa.

come aprire una toelettatura per cani

Apri l'indice dei contenuti

In Italia vivono più di 7 milioni di cani, quindi aprire una toelettatura per cani è un business molto appetibile.

Infatti, i migliori amici dell’uomo hanno delle esigenze che vanno al di là del cibo, delle coccole e dell’educazione.

Curando loro il pelo, si possono prevenire eventuali problemi di dermatiti e allergie.

E la loro igiene va a riflettersi anche sulla nostra e su quella delle nostre case.

Poiché teniamo molto ai nostri animali domestici, cerchiamo sempre di affidarli alle mani esperte di rinomati professionisti del settore.

E, per trovare quelli giusti, utilizziamo criteri simili che applichiamo nella scelta di un parrucchiere o un barbiere per noi.

Se pensi che la tua passione nei confronti dei pets possa trasformarsi in un’attività a tempo pieno, la toelettatura è un’ottima idea.

PER APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI, L’AMORE NON BASTA

 Prima di tutto c’è da specificare che l’amore nei loro confronti non è sufficiente.

Devi avere molta pazienza e gusto per l’estetica. Avrai a che fare tutti i giorni con gli animali, forbici, pettini e phon.

Ci sono molte cose da imparare.

Come quando è il caso di tagliare il pelo e come tagliarlo e riuscire a tranquillizzare il cane (il gatto o il coniglio) se pauroso o aggressivo.

Le tecniche per asciugarlo in maniera efficace e in tempi brevi, riconoscere razze, standard, tendenze nel taglio.

Poi c’è da considerare il tipo di pelo, le eventuali allergie.

E valutare come scegliere prodotti specifici che abbiano un ottimo rapporto qualità prezzo.

Quindi, la prima cosa da fare per aprire una toelettatura per cani, è frequentare specifici corsi e ottenere il certificato di toelettatore.

Generalmente, sono enti privati che organizzano questi corsi professionali.

E, alla fine, rilasciano un diploma che certifica la frequenza, la formazione e l’acquisizione dei requisiti indispensabili.

COME APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI: IL CORSO PROFESSIONALE

In un mondo digitalizzato come il nostro, trovare su internet un corso valido, tenuto da un toelettatore di successo, non è difficile.

Non tutti i corsi presentano le medesime caratteristiche, né certificano per tutte le competenze.

Ad esempio, alcuni corsi di toelettatura per cani forniscono una base che includono i trattamenti per i gatti.

Mentre altri, avanzati, specializzano il toelettatore in determinati tagli e sulle proprietà del pelo di alcune razze di cani.

È importante, quindi, capire quali sono i corsi adatti alle tue esigenze, a cui iscriversi con il fine di raggiungere il tuo obbiettivo.

Ci sono quindi dei fattori che devi considerare, prima di compiere una scelta.

LA DURATA DELLE LEZIONI

In primis è importante valutare la lunghezza del corso, in base a quante informazioni ti verranno impartite.

Farebbe piacere a tutti frequentare un corso veloce ed essere subito in grado di lavorare professionalmente.

Tuttavia, come sappiamo, le informazioni basilari sono molte, quindi richiedono del tempo.

Un corso della durata di un weekend non è, sicuramente, ciò che fa di un principiante un toelettatore esperto.

L’IMPORTANZA DELLA PRATICA PER APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI

La teoria è fondamentale, perché ti permette di comprendere meglio il lavoro che dovrai svolgere.

Ma andrà affiancata alla pratica, perchè la sola teoria non è sufficiente a fornire, in maniera efficace, gli esempi per apprendere le tecniche di base.

Perciò nella scelta del corso, devi assicurarti che comprenda lezioni teoriche ma che, allo stesso tempo, dedichi molto tempo alla pratica.

La formazione di base e, successivamente, i corsi di aggiornamento, costituiscono il tuo biglietto da visita e determinano le scelte dei potenziali clienti.

TROVARE IL CORSO ADEGUATO ALLE TUE CONOSCENZE

Se sei un principiante e ti stai avvicinando per la prima volta a questo tipo di lavoro, è meglio puntare su corsi base.

Ne esistono infatti tantissimi adatti a tutti, principianti ed esperti.

Ma frequentare un corso avanzato sperando di ottenere più competenze o maggiori informazioni in minor tempo, non è un’idea vincente.

Senza i fondamentali rischi di sprecare tempo e denaro.

Competenza ed esperienza si ottengono studiando, lavorando, e poi aggiornandosi puntualmente.

Quindi bisogna dedicare alla preparazione il tempo necessario.

come aprire una toelettatura per cani 2

COME APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI:  LA BUROCRAZIA

Passione, studio e tanta pratica ti consentiranno, prima di tutto, di affiancare un toelettatore apprendendo da lui tutti i segreti del mestiere.

E, poi, in un secondo momento, potrai progettare l’apertura della tua toelettatura, diventando indipendente.

Anche in questo caso bisogna seguire determinati procedimenti burocratici e rispettare i requisiti igienico-sanitari.

Un corso di toelettatura certificato ti fornirà anche delle informazioni economiche e legali che, in questo caso, ti torneranno utili.

È da tenere a mente che ti capiteranno dei controlli e che tutto dovrà risultare a norma, dagli spazi agli strumenti da lavoro, dall’impianto elettrico al punto di vista fiscale.

DIVERSI STRUMENTI E DIVERSE RAZZE

Aprire una toelettatura non significa solo fare uno shampoo e accorciare il pelo.

Come i parrucchieri, anche i toelettatori adoperano diversi tipi di forbici, tosatrici, phon, soffiatori.

Così come hanno vasche e tavoli specifici che consentono agli animali benessere e confort.

E ai professionisti di lavorare in estrema sicurezza.

Quando troverai di fronte a te un cane di una determinata razza, dovrai sapere già tutto.

Incluse più informazioni possibili sulle sue caratteristiche, sul carattere di quel tipo di cane e sulla sua indole.

Oltre ad essere aggiornato su tagli e tendenze.

COME APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI: COSTI E DIPLOMI

Un altro fattore da considerare quando si decide di frequentare un corso, è il costo.

Lo sai bene, si tratta di un investimento, ma va valutato con estrema attenzione, anche in base all’attestato che ti verrà rilasciato.

Il risparmio economico spesso non è una discriminante valida. Perché se la tua formazione è scadente si ripercuoterà sulla qualità dei tuoi servizi.

Meglio investire qualche risorsa in più affidandosi a corsi accertati, seri e riconosciuti.

Se la formazione è all’altezza, puoi decisamente puntare a un business fruttuoso.

Ovviamente spetterà a te mettere in pratica tutto ciò che hai appreso, cercare i clienti e fidelizzarli.

Serietà professionale e buona preparazione sono caratteristiche da non sottovalutare.

Dai corsi più riconosciuti, inoltre, otterrai sicuramente attestati migliori, più completi.

L’apprendimento costituirà un trampolino di lancio utile all’avviamento dell’attività.

IL BUSINESS PLAN PER APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI

Ottenuta la certificazione dell’abilitazione al lavoro di toelettatore, potrai cercare l’assunzione presso un professionista già affermato.

La classica gavetta si rivelerà molto utile per aprire la tua attività personale.

Nel caso decidessi di metterti in proprio, inizia redigendo un business plan efficace.

Dovrai inserire tutti i dati che ti saranno utili, a iniziare dalla ricerca della location, oltre alle varie spese da sostenere.

Il business plan, anche nel caso di un’attività come una toelettatura si rivela uno strumento efficace.

Ti consente di programmare le spese di apertura e gestione dell’attività e di elencare i servizi da proporre al pubblico.

Oltre a comprendere quanto tempo ci vorrà, in teoria, per arrivare al pareggio dell’investimento iniziale.

I dati evidenziati dal business plan ti portano a essere organizzato al meglio.

Puoi definire il tuo brand, i servizi e a riflettere a fondo su tutti gli aspetti della tua futura attività.

COME APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI: LA TUA TOELETTATURA

Finalmente hai ricevuto un diploma o un attestato che certifica le tue abilità.

Hai preparato un business plan preciso ed esaustivo ed è arrivato il momento di scegliere la location giusta.

Si tratta di uno step molto importante perché il luogo prescelto dovrà avere delle caratteristiche precise.

Il primo fattore da valutare è lo spazio.

In base alle tue capacità economiche e ai servizi che intendi offrire, puoi individuare una metratura appropriata.

Puoi anche pensare di inserire scaffali e vetrine per vendere accessori e prodotti cosmetici.

In generale avrai bisogno di spazio per inserire le vasche, la zona dedicata all’asciugatura. E, inoltre, l’area con i piani di lavoro, un bagno e una sala d’attesa accogliente.

L’ideale sarebbe creare una reception dove accogliere i clienti. Deve essere separata dagli altri luoghi in cui si svolge l’attività.

Qui, oltre all’arredo appropriato, ci deve essere spazio per indicare i servizi offerti e i relativi costi.

Gli spazi dedicati al lavaggio e alla toelettatura devono essere studiati per impedire che gli animali scappino oppure che vengano a contatto con gli altri.

Si può valutare anche di occuparsi di più cani in contemporanea, grazie all’assunzione di uno o più dipendenti.

Bisogna comunque mantenere le distanze di sicurezza necessarie alla tranquillità degli animali.

LAVAGGIO SELF SERVICE

Potresti offrire anche un servizio in più: il lavaggio e l’asciugatura self service.

Molti lo propongono, si tratta di un’area in cui le persone possono occuparsi direttamente di lavare e asciugare il proprio cane, in autonomia.

Ci vuole sicuramente più spazio e che sia ben strutturato, in modo che i cani non siano vicini e stiano tranquilli.

Il lavaggio e l’asciugatura, a volte, non sono momenti graditi dagli animali che, quindi, possono essere più nervosi.

In ogni caso, sarà da scegliere un arredo facilmente lavabile, creando aree essenziali ma accoglienti.

Prima di tutto deve essere pensato per favorire il relax dell’animale.

Magari inserendo anche uno spazio dedicato ai giochi per trascorrere del tempo in modo piacevole e scaricare eventuali tensioni.

DOVE APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI? LA GIUSTA LOCATION

Aprire la tua toelettatura in un’area fuori dal centro e difficile da raggiungere non faranno bene al tuo business.

Dovrai puntare piuttosto a una zona di passaggio, nei pressi oppure all’interno di un centro commerciale.

O anche vicino al centro della città, magari con un parcheggio nelle vicinanze e raggiungibile con i mezzi pubblici.

Tutti questi requisiti contribuiranno alla crescita sana della tua attività.

come aprire una toelettatura per cani 1

COME APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI: ATTIRARE I CLIENTI

Una volta scelta la zona ideale dove aprire, è importante curare l’estetica, affinché i clienti siano invogliati ad entrare.

A partire dal nome dell’attività e dall’aspetto dell’insegna.

Un consiglio utile è sfruttare al meglio l’uso e l’accostamento dei colori.

Oramai lo sanno tutti, ci sono tonalità che colpiscono maggiormente rispetto ad altri.

Per un ambiente che esprima accoglienza e cura, è consigliabile usare colori caldi.

Devono essere in grado di creare nella mente delle persone l’immagine di un ambiente ospitale, pulito e confortevole.

Inoltre, si può sfruttare l’uso di slogan accattivanti e nomi particolari.

Alcuni esempi efficaci sono “Nuovo di Zecca”, “Per un pelo”, “Wash Dog”, “Pets”.

I nomi, accostati alle immagini giuste, contribuiscono al successo dell’attività.

E andranno riportati su un logo realizzato da un bravo grafico che poi contraddistinguerà la tua attività ovunque.

Lo inserirai in ogni mezzo promozionale, dai biglietti di visita alle locandine.

Sarà ciò che ti farà riconoscere nel sito, nei social e nel marketing che avrai studiato con attenzione per ampliare il tuo pubblico.

SPESE INIZIALI PER APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI

Per iniziare, devi calcolare l’investimento con estrema attenzione, valutando le tue possibilità e calcolando le rate di eventuali prestiti.

Le spese iniziali più incisive corrispondono all’acquisto o all’affitto degli spazi.

Oltre al costo di arredi, attrezzatura, prodotti e promozione.

Devi mettere in budget anche permessi, tasse, spese burocratiche.

Le spese successive, ossia quelle di gestione, sono altre come l’eventuale affitto, le bollette e il compenso per i collaboratori.

Da mettere in conto anche i corsi di aggiornamento, i possibili guasti, il rinnovo dell’attrezzatura e il costo dei prodotti.

OTTENERE I FINANZIAMENTI

Come abbiamo appena visto, le spese per la tua attività di toelettatura per cani non sono poche.

Può essere quindi il caso di valutare dei finanziamenti.

Il primo passo da fare, sotto questo punto di vista, è rivolgersi alla Camera di Commercio della regione o della città dove intendi aprire l’attività.

Qui puoi richiedere una consulenza per quanto riguarda le agevolazioni da ottenere.

Ad esempio, l’imprenditoria giovanile o femminile godono di facilitazioni.

È bene, quindi, informarsi prima di procedere.

Una volta che sarai in possesso di tutti i dati che ti occorrono, puoi recarti in banca o negli istituti di credito per ottenere un finanziamento.

Puoi anche scegliere la soluzione del franchising, così avrai meno spese iniziali.

Ma dovrai rispettare determinati accordi per un periodo di tempo più o meno lungo.

COME APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI: GUADAGNARE DALL’ATTIVITÀ

Come è possibile immaginare, più clienti riuscirai a soddisfare in un giorno più cresceranno i tuoi guadagni.

In base alla tua preparazione, alla tua efficienza e alla tua predisposizione alle pubbliche relazioni potrai fidelizzare un numero crescente di clienti.

E, una volta soddisfatti, potrai contare sul migliore strumento promozionale: il loro passaparola.

Se riesci a trovare dei partner o degli sponsor, potrai ampliare la vetrina dei servizi e dei prodotti da proporre in vendita.

Come, per esempio, l’ozonoterapia.

E, cosa ancora più importante, acquistare ciò che ti serve molto scontati.

Quando ti sarai affermato nel tuo ambito, potrai tu stesso tenere dei corsi, sempre che tu sia predisposto all’insegnamento.

Questo è un altro modo utile per accrescere i tuoi guadagni: puoi tenere lezioni di toelettatura a chi vuole intraprendere questa attività.

Ma anche tenere delle lezioni ai tuoi clienti, che riguardano la cura e l’igiene del cane in casa.

Un ambiente accogliente e pulito, ben gestito e dipendenti cordiali e predisposti al dialogo saranno punti di forza che ti faranno emergere sulla concorrenza.

E, di conseguenza, contribuiranno ad accrescere il tuo elenco di clienti abituali.

PUBBLICIZZARE LA PROPRIA ATTIVITÀ

Avere una toelettatura e non pubblicizzarla è sicuramente penalizzante.

La promozione è importante perché permette a più persone di conoscere i servizi che offri e ampliare il pubblico di potenziali clienti.

Affinché sia efficiente, bisogna far spiccare il tuo logo, aggiungendo uno slogan efficace.

PUOI CREARE DEGLI EVENTI, A INIZIARE DALL’INAUGURAZIONE

Ma anche proporre tessere e uno studiato sistema di scontistica nei riguardi dei clienti più affezionati.

Oppure ideare delle promo studiate appositamente per attrarre nuovi clienti.

Le campagne promozionali possono coinvolgere la stampa locale, oltre a quella specializzata.

Post e immagini creati su misura per i social e il tuo sito internet, da aggiornare con costanza, costituiscono ottimi canali di comunicazione.

Infatti, in un mondo digitalizzato come il nostro, il modo migliore per pubblicizzare la nostra attività è sfruttare l’uso di internet.

Il sito vetrina può aiutarti a esporre tutti i servizi proposti dall’attività, pubblicare news, indicare i contatti e il luogo in cui ti trovi.

Al suo interno è possibile creare una piccola bacheca per le domande dei clienti o per postare le foto dei nostri amici a quattro zampe durante tutti i trattamenti.

Puoi inoltre valutare l’idea di un settore dedicato alle prenotazioni online, per ottimizzare i tempi di attesa dei clienti.

O, se sei particolarmente abile, un’attività di e-commerce è sempre un’idea valida.

Proporrai prodotti e accessori per cani, gatti e altri piccoli animali, con immagini e spiegazioni. Indicando modalità di pagamento e consegna.

Lavoro che può svolgere anche un tuo collaboratore, se tu non hai molto tempo di cui disporre.

Si può raggiungere un numero ancora maggiore di persone se, al sito, si collegano i vari social come la pagina Facebook e il profilo Instagram.

Grazie a questi e ad altri social media, puoi anche rispondere direttamente alle domande degli utenti, grazie alla sezione “direct” o “messenger”.

Esistono differenti metodi e modalità per studiare una campagna promozionale efficace.

L’importante è, comunque, sfruttare al meglio ogni canale disponibile, per aumentare la tua clientela.

COME APRIRE UNA TOELETTATURA PER CANI: CONCLUSIONI

Ora hai un’idea abbastanza esaustiva su quali siano gli aspetti principali per aprire la tua toelettatura e avere successo.

Un’ultima idea: per differenziarti dalla concorrenza potresti adibire un camper oppure un altro mezzo a toelettatura.

In questo modo potrai raggiungere i tuoi clienti a domicilio.

Gli investimenti iniziali riguarderanno principalmente l’adeguamento del mezzo ai servizi che dovrai offrire.

E, naturalmente, dovrai essere a norma sotto ogni punto di vista.

Ma questa potrebbe risultare un’idea vincente, visto che non sono in molti a offrire un servizio di qualità, direttamente sotto casa dei clienti.

Come ogni tipo di attività, anche questa richiederà tempo, energia e denaro.

Alla fine però, se svolta con passione e dedizione, potrà regalarti diverse soddisfazioni.

L’idea ti piace ma non ti convince al 100%?

Ho raccolto oltre 50 idee imprenditoriali per darti lo spunto giusto per aprire la tua prossima attività.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *