cervello

Elon Musk si concentra sul cervello

A Elon Musk piacciono le sfide: prima i pannelli solari, poi la Tesla e le auto elettriche, a cui sono seguiti i razzi spaziali e il treno super veloce Hyperloop. Adesso il miliardario è coinvolto in una nuova avventura: Neutralink è già pronta a iniziare le operazioni al cervello, grazie a un dispositivo microscopico a cui l’azienda lavora da due anni e che, fino a ora, è stato sperimentato su cavie da laboratorio. Secondo il progetto di Musk i test sugli esseri umani potrebbero già iniziare entro la fine del 2020. Si tratta di impiantare piccoli elettrodi nel cervello per curare malattie e, in un futuro, essere competitivi rispetto all’intelligenza artificiale. Il sogno del magnate riguarda elettrodi microscopici e wireless che ognuno possa impiantare nel proprio cervello e controllare attraverso un’app.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *