I robot del futuro sempre più ecocompatibili


Daniel de Mari

robot vivente

Apri l'indice dei contenuti

Prenderanno energia dall’ambiente e, al termine del loro ciclo vitale, si biodegraderanno. Si tratta di robot che avranno la capacità di crescere e mutare forma grazie a materiali morbidi su imitazione della natura. E si adatteranno sempre più all’ambiente. La robotica soffice nasce dalle ricercatrici italiane Cecilia Laschi dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Barbara Mazzolai, che dirige il Centro di Micro-Biorobotica dell’Istituto Italiano di Tecnologia. In un articolo pubblicato su Science Robotic, le due ricercatrici raccontano lo scenario futuro della robotica e lo collegano all’osservazione della natura. Si utilizzeranno materiali riciclabili e fonti di energia rinnovabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *