Le nuove frontiere del soccorso

La disposizione europea 2015/758 parlava chiaro: bisognava inserire nelle auto un sistema in grado di salvaguardare la vita delle persone che ne usufruivano. Dopo tre anni, il 31 marzo 2018 questa disposizione è diventata operativa. E’ stato inventato il cosiddetto eCall, un sistema in grado di diminuire i tempi di risposta per le emergenze dovute a incidenti automobilistici. Le vittime che perdono la vita in un incidente sono all’incirca 25.000 all’anno in UE, e questa nuova opzione presente nelle nuove auto sarà in grado di diminuire questo numero in modo apprezzabile. Infatti, nel momento in cui si verifica un incidente molto grave, il pulsante è in grado di fornire la posizione precisa di dove si trova il veicolo. Chi se ne occupa? Una PMI con sede a Monaco, che sta testando e certificando questa funzione. Dice il CEO Martin Grzbellus: “eCall per noi è davvero importante: circa il 50% di tutti i nostri ricavi sono legati a questo nuovo sistema, siamo un’azienda tedesca ma ora abbiamo clienti anche in Cina, Giappone, Corea, insomma in tutto il mondo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *