significato team leader

Significato Team leader: le differenze dal concetto di “capo”

Nell’ambito aziendale, si sente sempre più spesso parlare di “team leader”. Molti, per semplificare la traduzione, associano il significato di team leader a quello di “capo”. Ciò comporta tutta una serie di conseguenze deficitarie per il significato di team leader, una risorsa aziendale importantissima, in molti casi addirittura vitale, per l’impresa o per l’organizzazione in cui opera.
È importante chiarire che essere team leader non significa comandare a bacchetta i propri dipendenti e uniformare i vari aspetti aziendali alla propria personalità. Il vero team leader è una guida del gruppo di lavoro, un traghettatore verso il successo o l’insuccesso dell’azienda.

Leader e capo: quali sono le differenze?

Il leader aziendale, molto spesso, utilizza delle frasi motivazionali per coinvolgere i propri collaboratori. Le frasi motivazionali servono a rafforzare la coesione tra le risorse umane.
E rappresentano spesso un buon punto di partenza per il team di lavoro, a prescindere dalle sue dimensioni. Il lavoro non si limita solo alla motivazione dei dipendenti, ma interessa soprattutto l’organizzazione aziendale. Il significato del leader è conduzione, ossia mettersi a capo di un team di lavoro e condurlo agli obiettivi prefissati, attraverso i processi produttivi e le sfide aziendali. Il concetto di leader come padrone dell’azienda e dei suoi dipendenti persiste ancora in tante piccole aziende. Anche se risulta ormai ampiamente superato.

Una guida autentica

La differenza tra leader e capo è la stessa differenza che c’è tra un valido architetto e un laureato in architettura: non conta solo il titolo. Nel caso del capo, di solito, siamo di fronte al titolare dell’impresa che, in quanto tale, può imporre la propria volontà a costo di ritorsioni, se non accettata dai dipendenti o dai collaboratori. Il team leader è, invece, la figura che viene scelta dal team perché riconosciuta da esso come guida autentica.
Gode quindi del supporto e dell’approvazione dei sottoposti o dei collaboratori.

Da Giulio Cesare a Napoleone Bonaparte

Non è un caso se, in tempi recenti, per spiegare il significato di leader, vengano presi come esempio alcuni condottieri del passato, da Giulio Cesare a Napoleone Bonaparte. Personalità cioè che hanno fatto della leadership il loro cavallo di battaglia. Il contesto aziendale, rispetto a quello di governo, è decisamente diverso, in quanto le scelte non hanno tragiche conseguenze, come la morte delle persone, ma un’esigenza specifica comunque permane: tutte le parti coinvolte devono impegnarsi nella stessa direzione.

Significato di team leader: una questione di fiducia

Il ruolo di leader non è sufficiente per ottenere la fiducia dei dipendenti o dei collaboratori. La fiducia va conquistata sul campo e preservata nel corso del tempo e, per riuscire in ciò, il team leader deve sempre tenere un comportamento conforme alle aspettative degli altri. Significa assumersi le proprie responsabilità, anche nelle situazioni più complicate, e non scappare di fronte ai fallimenti. Un vero team leader è coraggioso e non si arrende davanti agli ostacoli che un’azienda incontra nel suo percorso. Attenzione però: non basta pronunciare frasi a effetto o affiggere poster motivazionali per ottenere la fiducia del team: bisogna guadagnarla, ogni giorno, attraverso le proprie decisioni e azioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *