Teambuilding: guida definitiva per creare un gruppo di lavoro vincente


Daniel de Mari

Teambuilding

Apri l'indice dei contenuti

In ogni organizzazione aziendale tutte le risorse umane devono lavorare in modo coeso per creare un ambiente di lavoro positivo e sereno.

Nell’ambito della Human Resource Management assume sempre più rilevanza il concetto di teambuilding inteso come “creazione di un gruppo”.

E un processo continuo che aiuta un insieme di colleghi a lavorare in modo coeso.

Lo spirito di squadra e lo spirito di appartenenza permettono alle risorse umane di un’organizzazione aziendale di condividere gli obiettivi aziendali.

E, inoltre, di eseguire i compiti e rispettare le differenze che intercorrono tra i membri del team (Diversity Management).

Il team builder assume un ruolo sempre più rilevante all’interno di ogni organizzazione.

Il suo obiettivo finale è quello di guidare il team verso la coesione e la produttività.

Dato che ogni squadra aziendale ha una vita propria, ogni team builder deve essere in grado di allineare gli obiettivi personali di ogni risorsa umana.

Lo scopo è il raggiungimento di un obiettivo comune e generare maggiore produttività.

Ecco la guida definitiva relativa alle attività e strategie di teambuilding.

Che cosa significa Teambuilding?

Il teambuilding è un processo che comprende tutte le attività, le tattiche e le azioni intraprese da un’organizzazione o dai suoi leader per costruire una squadra efficace.

Avere un team di successo consente ad ogni impresa di aumentare la produttività aziendale.  


E di accrescere il proprio giro d’affari, indipendentemente dal settore o dalla nicchia di mercato in cui opera.

L’impresa sarà in grado di costruire una squadra formata da persone competenti, motivate e in grado di lavorare bene insieme? Solo se la risposta è positiva si potranno raggiungere le migliori performance.

La definizione che abbiamo scelto in questa guida è molto semplice, ma efficace per capire effettivamente che cosa significa creare una squadra aziendale.

Un “team” è “un gruppo di persone che lavorano in modo coeso per raggiungere un obiettivo comune”.

Si pensi ad un gruppo di atleti che giocano insieme per vincere un evento sportivo o una gara competitiva.

Questo è il vero motivo per cui le organizzazioni investono così tanto nella costruzione di un team.

Nel 2017, le aziende di tutto il mondo hanno speso circa 130 miliardi di dollari in vari programmi di formazione, alcuni dei quali si concentrano proprio sul teambuilding.

Nel Regno Unito, le spese aziendali per attività di teambuilding sono raddoppiate in appena un anno. Questo evidenzia la sua importanza strategica per le imprese moderne.

In buona sostanza, il teambuilding è il processo attraverso il quale le organizzazioni aziendali consentono alle persone di riunirsi e di formare una squadra coesa.

Ogni team è composto da due diversi tipi di relazione: le relazioni tra i singoli membri del team e la relazione tra gli individui e il team nel suo complesso.

Teambuilding

Teambuilding: come costruire un team efficace?

Le modalità attraverso cui le organizzazioni costruiscono un team possono essere suddivise in due categorie:

  • Tattiche “passive”, incentrate sullo sviluppo di protocolli di comunicazione, sull’utilizzo di software di gestione del progetto, etc.
  • Tattiche “attive” o specifiche come la partecipazione a giochi e attività di teambuilding.

Anche se può sembrare “riduttivo”, il teambuilding è una disciplina ampia e complessa che richiede approcci diversi e in continua evoluzione.

La centralità dei team nel moderno ambiente di lavoro è di stimolo per i tutti i massimi guru del management, i consulenti aziendali, gli psicologi comportamentali e gli accademici.

Tutti cioè sono sempre più interessati a studiare e ad indagare i tool necessari alla base del buon funzionamento del processo di teambuilding.

Teambuilding: perché è importante?

Perché il Teambuilding è importante all’interno delle moderne organizzazioni aziendali?

Sebbene i vantaggi del teambuilding siano abbastanza evidenti, alcune persone ancora dubitano della sua effettiva importanza.

Dato il suo ambito variegato, non si può essere veramente sicuri su quali sono le attività che portano a migliori prestazioni a livello di team.

Non esiste una ricetta “preconfezionata”, il teambuilding è un processo “dinamico” che raramente produce un ritorno immediato, ci vuole tempo per testare i risultati concreti.

Inoltre, l’efficacia del teambuilding non è la stessa per tutte le funzioni e i ruoli.

I vantaggi derivanti per le aziende nascono dalle attività che abbiamo riassunto qui sotto.

1. Socializzare e fare Networking

Le attività di teambuilding consentono ai colleghi di lavoro di costruire un ambiente informale dove poter socializzare e fare rete.

L’azienda è il luogo dove le persone di ogni fascia d’età, esperienza o livello di abilità possono conoscersi.

2. Sviluppare una migliore comunicazione aziendale

Dialogare e scambiare le opinioni è la base di partenza per costruire una squadra vincente.

3. Identificare ruoli e responsabilità all’interno dell’organigramma

Il successo di una squadra dipende non solo dalle abilità e dalle competenze di ogni risorsa umana, ma anche dai loro ruoli e responsabilità.

Tuttavia, può essere molto complicato fare in modo che i membri di un team lavorino con ruoli definiti ad hoc.

Qualcuno potrebbe non essere all’altezza delle responsabilità assegnate oppure nutrire una mancanza di fiducia negli altri membri.

4. Migliorare il clima aziendale

Una squadra raggiunge gli obiettivi aziendali quando i singoli membri lavorano in sinergia.

E se si sentono motivati e contribuiscono a migliorare il clima aziendale.

Ci vuole un perfetto mix di comunicazione, creazione di relazioni ed espletamento di attività.

In questo modo il processo di teambuilding contribuisce a creare un’azienda “empatica” e un luogo di lavoro positivo.

5. Incoraggiare la fiducia

E la cooperazione tra i dipendenti della tua squadra.

Bisogna prestare la massima attenzione ai modi in cui i membri del team lavorano insieme.

Inoltre, si deve adottare le necessarie misure per migliorare la comunicazione, la cooperazione, la fiducia e il rispetto di tali relazioni.

E Incoraggiare i membri del team a condividere informazioni.

6. Delegare compiti di problem-solving al team

Ogni membro deve contribuire a trovare soluzioni creative.

Il “Problem-Solving” si riferisce ad una serie di approcci, attività e strategie necessarie per risolvere un problema.

Si tratta di utilizzare le risorse esistenti nel miglior modo possibile per ottenere risultati aziendali condivisibili all’interno della struttura organizzativa.

Ciò significa addestrare la squadra ad adottare ruoli e approcci diversi a un problema: brainstorming, analisi causa-effetto ed esercizi specifici.

Per investire nella costruzione di un team, è necessario utilizzare i giusti strumenti necessari per risolvere i problemi in modo efficiente.

Oltre a questo, il teambuilding può anche migliorare le capacità creative, le capacità di leadership e mantenere la squadra motivata.

Se vuoi conoscere altre tecniche di Teambuilding forse potrebbe interessarti anche questo articolo: Team Building Aziendale

E, per mettere in pratica le tecniche di Teambuilding, ecco un articolo pratico: Team Building Esercizi

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *